User experience o UX

User-experience-UX

User experience o UX

L’esperienza dell’utente web

User experience o UX. Quando un potenziale cliente atterra per la prima volta sul nostro sito, abbiamo meno di 2 minuti per dire quello che vogliamo comunicargli. Ogni pagina del nostro sito deve giustificare la propria esistenza, se una pagina non lo fa a colpo d’occhio e con chiarezza gli utenti cambiano sito.

Sul web la maggior parte degli utenti sono impazienti: restano in media 30 secondi su una pagina. Perché vanno di fretta? Perché su internet si trovano tante cose inutili, ecco perché.

Un utente non può sapere a priori se vale la pena visitare il nostro sito. Bisogna convincerlo.

User experience o UX

Gli utenti si fanno guidare dall’esperienza quando devono scegliere un sito ( User experience o UX ), perciò i siti ad alta usabilità saranno quelli con maggiori possibilità di essere visitati. La sola speranza che un sito ha di attirare nuovi clienti dipende dalla facilità d’uso che offre al nostro utente la prima volta che ci atterra. Poiché il web è l’ambiente competitivo per antonomasia anche se tutti gli utenti riuscissero ad utilizzare tutti i siti sceglierebbero comunque quelli che funzionano meglio.

L’approccio dell’utente medio è quello di non avere un particolare motivo per scegliere un sito piuttosto che un’altro, questo è esattamente il momento in cui bisogna fare il massimo per rendere il nostro sito migliore degli altri.

La maggior parte degli utenti parte con il visitare il nostro sito dalla homepage. Considerando che un sito ha spesso molte pagine, questo ci dice che la homepage gioca un ruolo fondamentale per il nostro sito. Inoltre anche arrivando da altre pagine spesso gli utenti visitano la homepage per farsi un’idea generale di noi e del nostro sito.  Per cui conviene fare molta attenzione nella creazione e nell’usabilità della nostra homepage per rendere l’esperienza dell’utente ( User experience o UX ) piacevole e interessante. La homepage del nostro sito è una delle pagine più importanti da realizzare.

Per migliorare l’usabilità del nostro sito (User experience o UX) dobbiamo anche utilizzare i link profondi che portano direttamente ad un determinato prodotto o articolo. Per far in mondo di rendere l’esperienza dell’utente piacevole ed aiutarlo nella navigazione dei nostri link profondi possiamo utilizzare le così dette “briciole di pane” o breadcrumb.

Linee guida per aiutare gli utenti dei link profondi

Comunicate sempre all’ utente dove si trova, come ci è arrivato ( i breadcrumb possono aiutarvi in tal senso) e come raggiungere altre parti del sito. Per aiutarlo in questo fate in modo che in ogni pagina del sito compaia la header in cui devono trovarsi questi 3 elementi:

  • Logo o nome dell’azienda (possibilmente già linkato alla homepage)
  • Link diretto nel menù di navigazione alla home e alle nostre pagine
  • box di ricerca

Non partite dal presupposto che l’utente sia arrivato ad un link profondo attraverso la homepage. Potrebbero essere arrivati attraverso un percorso diverso, come per esempio tramite un motore di ricerca o i social.    

Ecco 4 cose che deve comunicare la vostra homepage ai nuovi visitatori nei primi 30 secondi:

  • Su che sito sono arrivati
  • Quali vantaggi o servizi possono aspettarsi da me
  • Qualcosa sul nostro conto, la nostra esperienza, prodotti recenti o nuovi sviluppi
  • le possibilità a loro disposizione e il modo in cui raggiungere le sezioni del sito di loro interesse

Motivi per migliorare il nostro sito web

Perché un sito dovrebbe preoccuparsi dell’usabilità (User experience o UX)?

Ecco 3 buone ragioni:

  • Se non migliorate, con il tempo non migliorerà neanche il traffico sul vostro sito che si ridurrà a zero
  • Se migliorate ci sarà un’intervallo di tempo in cui sarete meglio dei vostri competitor. In questo lasso di tempo raccoglierete i frutti del vostro lavoro, per cui potete sperare che i vostri concorrenti non credano nel mondo del web e siano molto lenti a migliorare i lori siti.
  • Infine tutto ciò che non è generato dal traffico dei motori di ricerca rimane comunque vostro. Ci sono molti modi di generare traffico come i link da atri siti che puntano sul nostro, il passaparola, la pubblicità tradizionale e molti altri metodi    

La conclusione è chiara: la forza del web sta nei siti specialistici che danno ai propri utenti informazioni molto selezionate e pertinenti per le quali hanno un forte interesse.

 

Collegati con me su LinkedIn